Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Servizi elettorali

«La legge stabilisce requisiti e modalità per l’esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all’estero e ne assicura l’effettività. A tale fine è istituita una circoscrizione Estero per l’elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.»  (art. 48 della Costituzione)

 

Elezioni Politiche

Come votare:

Quella del voto per corrispondenza è la modalità ordinaria di voto. In alternativa il cittadino italiano residente all’estero può optare, entro il termine fissato dalla legge, per votare in Italia presso le sezioni elettorali del comune nelle cui liste elettorali è iscritto, per i candidati che si presentano nelle circoscrizioni e regioni del territorio nazionale. L’opzione si esercita con una comunicazione scritta indirizzata al Consolato di residenza entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello previsto per la scadenza naturale della legislatura o, in caso di scioglimento anticipato delle Camere o di indizione di referendum popolare, entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazioni.

Per cosa si vota:

Dodici seggi per la Camera dei Deputati e sei per il Senato della Repubblica, detratti dal numero complessivo di quelli costituzionalmente assegnati ai due rami del Parlamento: sono i posti riservati ai rappresentanti eletti dai cittadini italiani residenti all’estero.

Come votare:

Quella del voto per corrispondenza è la modalità ordinaria di voto. In alternativa il cittadino italiano residente all’estero può optare, entro il termine fissato dalla legge, per votare in Italia, presso le sezioni elettorali del comune nelle cui liste elettorali è iscritto, per i candidati che si presentano nelle circoscrizioni e regioni del territorio nazionale. L’opzione si esercita con una comunicazione scritta indirizzata al Consolato di residenza entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello previsto per la scadenza naturale della legislatura o, in caso di scioglimento anticipato delle Camere o di indizione di referendum popolare, entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazioni.

A partire dal 2016, la possibilità di voto dall’estero è stata estesa anche agli italiani che si trovano temporaneamente fuori dall’Italia per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni o del referendum (ovvero chi vi soggiorna per meno di 12 mesi e non è iscritto all’AIRE). Se interessato ad avvalersi di questa opzione di voto, il cittadino deve inviare l’apposita richiesta al comune italiano di iscrizione nelle liste elettorali entro i termini previsti dalla legge.

Per ulteriori informazioni consultate la pagina web del Ministero dell’interno cliccando qui.

Elezioni Europee

Alle elezioni europee non si vota per corrispondenza: gli elettori italiani aventi diritto e stabilmente residenti nei Paesi dell’Unione Europea, possono infatti recarsi presso le apposite sezioni elettorali istituite in loco dalla nostra rete diplomatico-consolare. Gli elettori italiani residenti all’estero possono anche decidere di recarsi in Italia ed esprimere il proprio voto presso il Comune di iscrizione AIRE. Le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo si tengono una volta ogni cinque anni.

Ulteriori informazioni possono essere consultati in questo link. Specifiche informazioni saranno pubblicate in questa pagina al momento dell’indizioni di nuove elezioni.

Referendum

Il voto per corrispondenza degli italiani all’estero è previsto anche per i referendum abrogativi e confermativi. In tal caso, il voto all’estero viene esercitato secondo le medesime modalità previste per le elezioni politiche (vedi sopra).

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo alla sezione voto all’estero del sito “Esteri.it”.

 

Elezioni Com.It.Es

Cosa sono:

I COMITES sono organi elettivi che rappresentano le esigenze dei cittadini italiani residenti all’estero nei rapporti con gli Uffici consolari, con i quali collaborano per individuare le necessità di natura sociale, culturale e civile della collettività italiana. Promuovono, nell’interesse della collettività italiana residente nella circoscrizione, tutte quelle iniziative ritenute opportune in materia di vita sociale e culturale, assistenza sociale e scolastica, formazione professionale, settore ricreativo e tempo libero. I COMITES, previa intesa con le Autorità consolari, possono rappresentare le istanze della collettività italiana residente nella circoscrizione alle Autorità e alle Istituzioni locali.

Scoprite tutti i dettagli e visitate il sito ufficiale COMITES cliccando qui.

Chi si vota:

I membri dei COMITES sono eletti sulla base di liste di candidati sottoscritte dai cittadini italiani residenti in ogni circoscrizione consolare. I connazionali possono organizzarsi per formare liste di candidati composte da persone che godono della loro fiducia, tra le quali verranno poi eletti i membri dei Comitati.

Per maggiori informazioni consultate la nostra guida al Com.it.Es.

 

Rispondiamo qui alle vostre Domande Frequenti!

Contatti

E-mail: elettorale.friburgo@esteri.it

Tel: 0761 38661 45

Tel: 0761 3866147