Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Concetta Matassa

Care famiglie di connazionali e non,

Da settembre 2022 dirigo l’ufficio scuola, coordino le/i docenti MAECI ed opero insieme agli Enti gestori Vivace e.V. e Caritas Verband Hochrhein per proporvi un’offerta formativa che consenta ad alunne e alunni di apprendere l’italiano attraverso la nostra cultura.

Dei 9 docenti MAECI, 5 si occupano dei corsi di lingua e cultura e 4 operano nelle sezioni bilingui di scuola primaria attive nella Grundschule am Kohlenbach di Kollnau/Waldkirch e della Murgtalschule di Murg.

Tra i tanti progetti della nostra offerta formativa (visionabile nel PTOF) riveste molta importanza quello della Sprachzertifizierung locale nei livelli A2 (dalla sesta classe) e B1 (nella decima classe), come da protocollo d’intesa con il Kultusministerium del Baden Württemberg, oltre che la certificazione CILS (Università per stranieri di Siena) di cui si occupa l’Ente Vivace e V.

Importante è la collaborazione con l’Ente Caritas Verband Hochrhein che lavora a sostegno di bambine e bambini italiani interessati da processo migratorio, per una più serena e facile integrazione nella scuola tedesca.

L’ufficio scuola, che vede operare oltre a me anche un’assistente amministrativa ministeriale, collabora inoltre alla realizzazione dei numerosi eventi culturali inseriti nella ricca programmazione consolare.

Lavoriamo anche con le scuole tedesche della nostra circoscrizione nelle quali si insegna italiano, 17 ginnasi e 14 scuole tecniche, promuovendo, in sinergia con le docenti referenti territoriali di italiano, iniziative che mettano in risalto la nostra lingua e la nostra cultura.

Con le nostre attività e l’esportazione della nostra esperienza maturata in ambito scolastico, ci auguriamo di costituire un valore aggiunto per l’istruzione locale. Il nostro auspicio è che l’apporto del nostro patrimonio culturale e linguistico contribuisca alla crescita e alla formazione di una società improntata alla condivisione dei valori, all’inclusione e all’abbattimento delle barriere culturali e sociali consapevoli che, come dice il Premio Nobel per la pace Malala Yousafzai “un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo!”

Vi aspettiamo!